Automazione Industriale

3 LABORATORI: Pneumatica, Oleodinamica, Meccanica, Elettronica, Sistemi di Controllo Industriale e ambiente TIA PORTAL di Siemens + Programmazione PLC Siemens 1200/1500 S7, Ricerca Guasti e Messa in Comunicazione PLC - ROBOT.

Automazione Industriale

TERZO LABORATORIO PRATICO

PLC2 - Programmazione Avanzata PLC e Diagnostica

LABORATORI TENUTI DA AZIENDE LEADER NEI SETTORI DELL'INDUSTRIA 4.0

Questo laboratorio rientra nella formazione continua e diversificata.
Un unico pacchetto che permette di partecipare a due corsi di Automazione industriale a scelta tra SCI - PLC1 - PLC2
Il pacchetto permette di specializzarsi diversificando le competenze, anche in un ulteriori due laboratori tecnici a scelta tra PLC1 – ROB1 – ROB2

A partire da Maggio 2022 verrà aggiornato il programma, inserendo nuove nozioni e tecnologie inerenti alla sicurezza dei PLC. Nuovi PLC di Safety di Siemens e nastri trasportatori, saranno le nuove tecnologie in uso da Maggio 2022.

Prerequisiti

Per accedere è consigliabile aver seguito il corso di PLC1 o avere conoscenze equivalenti.

Descrizione

Il laboratorio tecnico fornisce una preparazione avanzata nella programmazione di PLC SIEMENS serie SIMATIC S7 (con riferimento specifico ai controllori a logica programmabile SIMENS SIMATIC S7 serie S7-1200 e S7-1500 e accenni alla serie S7-300 e S7-400), realizzare e analizzare (debug) programmi di medio-alta complessità con gli ambienti di programmazione SIEMENS STEP7 Professional (TIA Portal - Totally Integrated Automation Portal).

Forma le conoscenze per configurare, mettere in servizio e diagnosticare applicazioni su PLC. È' indirizzato ai diplomati nelle discipline dell’informatica, dell’elettronica, dell’elettrotecnica e dell’impiantistica industriale che conoscono i fondamenti d’uso dei PLC ed abbiano già avuto esperienze di programmazione di un PLC reale.

Obiettivo

Il  corso di specializzazione affronta vari temi come la gestione di sistemi automatici (essenzialmente tramite approccio automa a stati finiti/macchina a stati), la gestione di ingressi e uscite distribuite mediante esempi ed esercitazioni guidate inerenti la gestione di sensori digitali/analogici e applicazioni numeriche. La maggior parte degli argomenti affrontati viene trattato sia a livello teorico, sia a livello pratico dedicando ampio spazio al debug, alla manutenzione ed allo sviluppo di applicazioni concrete. Le lezioni teoriche saranno supportate con esercizi ed esempi svolti. Il corso permette di conoscere e di mantenere l’hardware e analizzare il software di un PLC nelle sue configurazioni più usuali, negli ambiti dell’automazione civile ed industriale Il corso permette di approfondire buona parte delle conoscenze per condurre, manutenere l’hardware e analizzare il software di PLC, nelle sue configurazioni più usuali, negli ambiti dell’automazione industriale, e di sviluppare in autonomia applicazioni di bassa e media complessità. Obiettivo del corso è permettere al discente di sviluppare programmi di media complessità, comprendere programmi già svolti e modificarli, correggerne eventuali malfunzionamenti e/o adattarli a nuove esigenze, integrando parti sviluppate ex novo sulla base di specifiche di dettaglio.

Durata

Il corso ha una durata complessiva di 40 ore, articolate in 5 lezioni consecutive da 8 ore ciascuna. Orario di inizio lezione 8:00 ed orario di fine lezione 17:00.

Coordinatore

Dott. Ing. Fabio Casadei Responsabile Automazione Tecnoace S.r.l.
Docente: Massimo Marchi – TecnoAce S.r.l.
Docente: Nicola Cropelli – esperto in sistemi automatizzati PLC.

Contenuto Corso 5 GG – 40 H

  • L’approccio mediante automa a stati finiti (macchina a stati)
  • Programmazione lineare e programmazione strutturata
  • Programmazione un sistema di controllo con PLC SIEMENS S7-1200 , S7-1500
  • Istruzioni avanzate
  • Utilizzo di simulatore per PLC (SIEMENS S7-PLCSIM)
  • Blocchi dati DB
  • Funzioni FC
  • Blocchi funzionali FB
  • Blocchi dati di istanza
  • Multi-istanza di una funzione
  • Circuiti di regolazione
  • Esempio completo di controllo di un attuatore elettrico con sistema PLC
  • Panoramica sulle funzioni matematiche più comuni sviluppabili in ambiente di programmazione
  • Overflow e underflow
  • Esercizi sull'uso di FC
  • Esercizi sull'uso di FB
  • Esercizi sull’uso di DB
  • Funzioni di regolazione
  • Regolazioni in modulazione di frequenza
  • Simulazione di semplici processi controllati da PLC
  • Accenni ai sistemi di supervisione HMI e SCADA
  • Esempi di sistemi di interfaccia uomo-macchina
  • Concetto di isteresi
  • Comunicazione industriale (riferimento a protocolli di comunicazione Profibus/ Profinet)
  • Esempi di configurazione di rete

Prova finale

Certificazioni

Al termine del corso, con il positivo superamento dell’esame finale, verrà rilasciata la competenza certificata europea “effettuare monitoraggio e provvedere alla manutenzione preventiva di un sistema di automazione industriale” che rientra nel profilo professionale 6.20 di “installatore e manutentore di sistemi di automazione industriale” EQF:4 , che certifica le competenze acquisite, rilasciato da C.E.A.R. S.r.l. ente accreditato a Regione Lombardia.

La formazione continua permette a C.E.A.R. di aggiornare e modificare i singoli programmi che possono  portare a delle variazioni anche sul rilascio degli attestati di profitto e certificazioni di competenza.



Per essere sempre aggiornato sulle iniziative di C.E.A.R. , registrati alla nostra Newsletter.